Come investire i propri risparmi?

Investimento

 

Se stai pensando a come investire i propri risparmi in modo da vederli crescere sei nella pagina giusta per scoprire le migliori strategie di investimento e i relativi rischi.

Il termine investimento indica un’attività posta in essere, con impiego di denaro, da un investitore e volta ad incrementare le proprie risorse e quindi a ricavare un utile.

Chi vuole fare un investimento impegna delle risorse finanziarie al fine di ottenere un reddito o un utile. Per iniziare un investimento quindi hai necessità di impegnare delle somme di danaro, già nella tua disponibilità o prese in prestito da un istituto di credito.

L’obiettivo è quindi avere un guadagno, tuttavia le attività di investimento hanno anche un certo rischio di avere delle perdite. Nella maggior parte dei casi maggiore è il rendimento ottenibile e maggiore è anche il rischio connesso, quindi devi affrontare ogni investimento dopo aver riflettuto bene.

1. Investire in Titoli di Stato

Investire i propri risparmi in Titoli di Stato è di sicuro una delle forme che ha avuto maggiore successo, soprattutto in passato quando i tassi di interesse erano elevati e quindi si riusciva ad ottenere un rendimento elevato con un prodotto semplice da usare e alla portata di tutti.

Dalla seconda metà degli anni novanta questo strumento è però diventato molto poco utile e, di conseguenza, utilizzarlo per avere un utile è controproducente considerando l’arco di tempo necessario per maturare qualcosa.

Oggi con le politiche della Banca Centrale Europea che ha ridotto i tassi di interesse si tratta di strumenti che danno un rendimento praticamente nullo, quindi il consiglio è di tralasciare questa forma di investimento se il tuo intento è quello di guadagnarci sopra…

2. Investire in commodities

Investire i propri risparmi in materie prime o in commodities consiste nell’acquisto di queste per poi rivenderle ad un prezzo maggiore in base alla quotazione corrente.

In questo caso diventa necessario comprare oro, in lingotti, monete o titoli in oro, oppure altre materie prime come il petrolio o l’argento.

Come per le azioni, l’utile è nella differenza tra prezzo di vendita e prezzo di acquisto.

Occorre però attendere a volte anche molto tempo per veder maturare i propri risparmi con tutti i rischi connessi, ad esempio il rischio di furto nel caso di detenzione di oro.

Tuttavia e’ possibile investire nelle commodities anche mediante i certificati di possesso oppure mediante utilizzo di CFD o ETC/ETF. IN questo caso non occorre portarsi in casa le materie prime. D’altro canto sarebbe impensabile portarsi a casa il petrolio o tonnellate di rame per dire.

3. Guadagnare con il trading online

Se non vuoi rinunciare ad investire in azioni, materie prime, indici e allo stesso tempo non vuoi impegnare risorse eccessive, una possibilità ti è data dal trading online.

Il trading online è una modalità di investimento sempre più richiesta perché versatile, può essere gestita comodamente da casa senza grossi rischi e aprendo un conto anche senza disponibilità di cifre elevate. Si tratta di un mezzo che, inoltre, prevede un’ampia possibilità di diversificazione anche senza risorse elevate.

Per iniziare ad investire nel trading online è necessario registrarsi presso un broker online, è essenziale che si tratti di un intermediario regolamentato e che opera quindi con licenza rilasciata dall’autorità pubblica preposta in base alla sede della società.

Ad esempio per un broker con sede in Italia è necessaria la licenza CONSOB, mentre per una società con sede a Cipro la licenza deve essere rilasciata dalla CySEC.

In applicazione delle direttive dell’Unione Europea i broker hanno l’obbligo di tenere distinto il capitale della società con i fondi degli investitori, ciò vuol dire che in caso di problemi economici per la società che gestisce le piattaforme, eventuali creditori non potranno avere soddisfazione sui fondi degli investitori.

A ciò si aggiunge l’obbligo di aderire ad un fondo di compensazione, lo stesso può essere utilizzato per risarcire eventuali danni subiti dal trader durante l’investimento, come ad esempio una perdita dovuta a malfunzionamento della piattaforma.

Queste caratteristiche rendono il trading online sicuro, specie quando cerchi modi come investire i propri risparmi!

4. Investire in azioni

Chi vuole investire in azioni può farlo con il trading online e senza bisogno di comprare pacchetti azionari. Nel trading online si parla di investimento in CFD, Contract For Difference, contratti per differenza.

Ora ti starai chiedendo di cosa si tratta. Molto semplice, l’investitore, o trader, deve cercare di capire se il valore delle azioni di una determinata società è destinato ad aumentare o a diminuire. Quindi punta sulla differenza di valore tra due momenti.

L’importante è fare la giusta previsione.

Con il trading online in CFD è possibile guadagnare anche se le azioni perdono valore perché l’importante è determinare quale sarà l’andamento.

Oltre ad investire con le singole società, è possibile investire anche sugli indici.

Se vuoi approfondire puoi continuare ad approfondire leggendo l’articolo su investire in azioni.

5. Guadagnare con il forex

Nel trading online oltre a poter investire nel mercato azionario, degli indici e delle materie prime, è possibile fare investimenti anche nel forex: Foreign Exchange Market, cioè il mercato delle valute.

In questo caso l’obiettivo dell’investitore è determinare come si muove il rapporto di valore tra due monete, ad esempio se l’euro si apprezzerà o deprezzerà rispetto al dollaro.

Nel trading online l’investimento in valute è il più praticato perché è più facile riuscire ad analizzare il mercato e capire quale sarà l’andamento dei valori.

La facilità è dovuta alla possibilità di reperire le notizie riguardanti: disoccupazione, occupazione, inflazione, deflazione, debito pubblico, costo del denaro. Ovviamente si deve far riferimento ai dati dei Paesi nei quali circolano le monete su cui si vuole investire.

Qualunque sia il mercato scelto, investendo solo sull’andamento dei valori è possibile eseguire operazioni anche con un investimento bassissimo.

Nonostante basti un piccolo investimento per fare operazioni di trading online, i guadagni possono essere interessanti perché c’è il rapporto di leva, o leverage.

Si tratta di un piccolo aiuto applicato da tutti i broker, ad esempio se il rapporto è 1:10, investendo un euro si avranno risultati come se ne fossero stati investiti 10. Attento però, il meccanismo funziona anche con le perdite.

Infine, ricorda che nel caso in cui deciderai di fare un investimento con il trading online, potrai chiudere le posizioni aperte anche pochi secondi dopo averle aperte, quindi avrai il completo controllo dei tempi.

6. Guadagnare con le opzioni binarie

Questa piccola disamina su come investire i propri risparmi si conclude con le opzioni binarie.

Si tratta di una forma di investimento che ha ad oggetto gli stessi mercati visti in precedenza per il trading online, ma in questo caso se deciderai di provare avrai due sole possibilità di scelta e una delle due sicuramente porterà guadagni.

Per capire meglio ecco le tre tipologie più frequenti:

  • Opzioni call/put
    Dovrai determinare se entro un determinato tempo il valore del sottostante sarà più alto o più basso.
  • Range o Intervallo
    Dovrai determinare se entro un determinato tempo il valore del sottostante sarà o meno in un determinato intervallo di valore.
  • Touch/No
    In questo caso dovrai determinare se entro la scadenza il valore del sottostante toccherà o meno un determinato valore.

Le scadenze sono molteplici, potrai scegliere da 60 secondi fino a settimane (la scelta dipende anche dal broker utilizzato per l’investimento).

Vuoi sapere come investire i propri risparmi ma non sai da dove cominciare? Clicca nel banner qui sotto e ricevi il materiale gratuito che ho creato appositamente per te!

Inserisci un commento