Dove investire: consigli per chi non sa cosa fare!

dove-investire

Ovviamente il dove investire denaro cambia, molto pesantemente, a seconda del tipo di investitore che sei. Do per scontato che probabilmente non sei uno speculatore, altrimenti non saresti qui a leggere i miei consigli, quindi te ne darò di buoni per l’investitore e il risparmiatore medio.

Libretto postale o conto di deposito

Un classico senza tempo. Il libretto postale garantisce dei rendimenti contenuti, ma costanti; motivo per il quale è il preferito dalle persone anziane o da chi crea un deposito di denaro ai propri figli.

Certo, con interessi che non superano facilmente lo 1% non si va lontano, quindi non puoi destinare a tale strumento oltre il 35/40% del tuo portafoglio titoli.

Un’alternativa consiste nell’utilizzare il conto deposito bancario. Tutte le banche, ormai, ne hanno uno con interessi che vanno dal 1 al 2%. Per molti versi può essere un’alternativa comoda, visto che si può facilmente depositare e prelevare con un semplice giroconto online. Valgono, tuttavia, le stesse considerazioni del libretto postale!

Usare le assicurazioni

Un’altra ottima cosa che puoi fare è quella di utilizzare opportunamente le coperture assicurative. Ne esistono di varie forme: da quelle sulla persona, a quelle sui sinistri passando dalle assicurazioni sui capitali.

In genere, consiglio sempre di effettuare delle coperture assicurative su se stessi e sugli altri membri del proprio nucleo familiare. Inoltre, è sempre opportuno coprire dai sinistri gli immobili, le opere d’arte e ciò che è legato all’attività lavorativa.

Oltre a ciò, le assicurazioni sono preziose in quanto, abbinate a dei fondi di investimento, li trasformano, agli occhi della giurisdizione italiana, in fondi di risparmio. Questo permette di ottenere l’impignorabillità e l’insequestrabilità dei capitali, molto importante in un orizzonte protettivo.

investire senza errori

Investire in borsa o in immobili?

I due argomenti li ho già trattati nell’articolo su come investire sicuro tuttavia, siccome ripetere giova (come dicevano anticamente i latini), ti sconsiglio di investire in immobili per il futuro e, in ogni caso, non investire con strategia di lungo termine neanche con le azioni.

La particolare situazione economica che si è venuta a creare farà deprimere notevolmente il mattone, e non permetterà all’azionario di ottenere il suo classico slancio nel tempo. Questo lo costringerà, probabilmente, a rimbalzare all’interno di un range di quotazione, in una lunghissima fase di trend laterale.

Commodities

Sempre riguardo a dove investire, a questo punto è molto meglio invece puntare su un buon investimento in materie prime (le cosiddette commodities).

Visto il continuo sviluppo dei paesi emergenti, in futuro, è previsto un sempre maggior consumo di petrolio, metano, rame, alluminio, che ne farà costantemente crescere il prezzo.

Quindi, una diversificazione del portafoglio titoli, che tiene conto di inserirvi all’interno un po’ di materie prime, è fortemente consigliato.

Diamanti e pietre preziose

Ultimamente, ho notato un certo interesse da parte della gente, nell’investimento in diamanti. Questo in quanto essi sono considerati un bene rifugio, dal prezzo stabile e facilmente conservabile.

A parte il fatto che occorre una notevole preparazione nel campo, cosa che hanno in pochi, il diamante, come recita un famoso spot, è per sempre…nel senso che, se poi lo vuoi rivendere, campa cavallo che l’erba cresce!

Pertanto, sconsiglio in un portafoglio da risparmiatore o da medio investitore, di inserire quote in diamanti.

Questo tipo di investimento va bene per chi può permettersi di aspettare anche anni e anni prima di rivendere e, in ogni caso, lo si fa con arco un temporale non meno che ventennale.

Risparmio energetico

Quello che invece ti consiglio di fare, ma che pochi purtroppo fanno, è di investire nel risparmio energetico!

Se proprio vuoi andare sull’alternativo, allora spendi un po’ di soldi all’interno di casa tua per renderla efficiente nei consumi. Per iniziare basta poco: cambiare le lampadine con quelle a basso consumo, sostituire mano a mano gli elettrodomestici con quelli di classe A, coibentare bene porte e finestre, isolare i muri, eccetera.

Se poi vuoi risparmiare al massimo, puoi anche cambiare i riscaldamenti con una versione a pavimento, alimentata da pannelli solari termici. L’investimento può variare molto da caso a caso tuttavia, considerando il futuro aumento dei costi energetici, di certo si rivelerà una mossa vincente che garantirà ritorni sull’investimento molto interessanti.

Con questo mio breve articolo ho cercato di darti alcune idee utili su dove investire e spero di averti dato spunti per te interessanti.

investire senza errori

Inserisci un commento