Investire in modo sicuro? Cosa offre il mercato finanziario

Investimenti-sicuri

Chi cerca di far maturare i propri risparmi vuole investire in modo sicuro. Se anche tu sei tra questi, allora continua a leggere e scoprirai che è possibile far maturare i propri risparmi controllando i rischi.

Quante volte hai sentito dire da amici o conoscenti che hanno perso i loro soldi in investimenti andati male? Probabilmente tante. A questo punto potresti essere tentato dall’idea di lasciar perdere: scelta sbagliata perché gli investimenti sicuri esistono.

Ti ricordo, però, che non esistono investimenti sicuri al 100%. C’è sempre una certa percentuale di rischio da tenere in considerazione e quindi cerca di essere cauto. Vedrai che con questi piccoli consigli potrai limitare i rischi e avere un buon rendimento.

Scegliere bene su cosa investire è importante, soprattutto oggi a causa del costo del denaro molto basso e del quantitative easing che ha reso il denaro più economico, facendo però diventare più difficile trovare forme di investimento sicure e remunerative.

 

1. Gli investimenti sicuri tradizionali

I prodotti a capitale garantito sono pochi e solitamente non fruttano molto.

Tra i prodotti che permettono di investire in modo sicuro ci sono sicuramente i Buoni Fruttiferi Postali (BFP), che hanno il vantaggio anche di una tassazione favorevole (solo il 12,5%) molto più bassa rispetto alla normale tassazione prevista nel capital gain (26%) utilizzato nelle altre forme di investimenti.

I BFP sono stati, soprattutto in passato, una tipologia di investimento molto amata dagli italiani. Attualmente non promettono molto in termini di interessi e offrono pochissimo, soprattutto se si tengono in portafoglio oer periodi medio-lunghi. L’unico vantaggio che hanno è la facilità di liquidarli alla bisogna.

Tra le soluzioni che permettono investimenti sicuri vi sono anche i libretti postali o i conti deposito presso le banche. Anche in questo caso è valida la seguente “equazione”: capitale al sicuro ma piccolo rendimento!

È bene, però, sottolineare a questo punto qualche dettaglio: il conto deposito non ha agevolazioni fiscali, vuol dire che i rendimenti sono tassati al 26%. I tassi di interesse sono comunque molto bassi e non è detto che nel tempo si riesca a essere in pari con l’inflazione…

A ciò si aggiunge l’imposta di bollo che però è comune sia ai Titoli di Stato, come BFP che ai conti deposito. In poche parole si salva il capitale, ma lo stesso potrebbe perdere potere di acquisto.

La politica della BCE, che ha tenuto i tassi di interesse bassi per stimolare l’economia, probabilmente potrebbe finire presto, e questo suggerisce di aspettare un po’, specie se vuoi effettuare degli investimenti in titoli di Stato come BOT, BTP o CCT, nonché nei buoni fruttiferi postali, che risentono maggiormente dell’influenza del costo del denaro.

Altre informazioni utili per approfondire l’argomento li puoi trovare nell’articolo sugli investimenti finanziari sicuri.

2. Per investire in modo sicuro la strategia è essenziale

Il segreto per investire in modo sicuro e protetti dall’inflazione è avere il controllo della situazione: spesso i risparmiatori scelgono prodotti proposti da promotori finanziari senza capire bene il contenuto del contratto che sottoscrivono, ed è proprio questo comportamento a portare le maggiori perdite!

Se vuoi davvero effettare investimenti sicuri, allora la prima cosa da tenere in conto è che occorre una diversificazione degli investimenti. Cioè non impegnare tutte le tue risorse in un unico prodotto finanziario, ma cerca di diversifcare in modo attento e razionale la somma di denaro che vuoi investire in più forme d’investimento.

Si è detto, ad esempio, che nel medio-lungo termine alcune forme di investimento che garantiscono il capitale possono perdere valore a causa dell’inflazione. Di conseguenza è necessario investire solo una piccola quota in questo modo. Inoltre, la quota da investire con strategie di lungo termine deve avere a oggetto fondi che si ritiene non possano servire nel breve periodo.

3. Investire in azioni?

Tra i possibili investimenti nel lungo termine vi sono le azioni, che solitamente nel lungo periodo aumentano di valore in modo marcato. Tuttavia con questo prodotto finanziario occorre stare moto attenti, così da evitare il rischio di fallimenti o crack finanziari delle società emittenti.

Per effettuare investimenti sicuri in azioni è necessario puntare su prodotti il cui valore è in aumento. Tra questi le cosiddette blue chip sono le più affidabili, ma negli ultimi anni anche gli investimenti in specifici settori, come quello degli armamenti, sembra dare buoni risultati.

Un’altra possibilità di investimento sicuro è negli ETF. Investendo negli ETF si punta non sulle azioni di una singola società, ma sull’andamento di un paniere di azioni appartenenti a società che operano nello stesso settore o quotate nella stessa Borsa.

Gli ETF permettono una sorta di compensazione, nel caso in cui le perdite di valore delle azioni di una società dovessero essere particolarmente elevate.

4. Investire in oro

Tra gli investimenti sicuri vi è quello in oro, da sempre considerato bene rifugio per eccellenza e al quale ho anche dedicato un articolo specifico.

Non a caso tra i maggiori detentori di oro vi sono gli Stati, che hanno la necessità di mantenere la riserva aurea. Negli ultimi tempi, inoltre, vi è una domanda sempre alta a causa di diversi fattori concomitanti che ne tengono elevato il valore.

Il primo fattore importante è la maggiore sensibilità ambientale, che porta a limitare l’estrazione di oro puro il quale necessita dell’uso di sostanze dannose per l’ambiente.

Il secondo fattore è costituito dalla sempre maggiore domanda dell’industria tecnologica, sia per il settore delle comunicazioni, sia per il settore medico (ad esempio per i dispositivi bio-medicali).

Queste caratteristiche hanno portato il prezzo dell’oro a crescere ed è proprio per questo motivo che gli investimenti migliori sono stati quelli che hanno previsto in passato l’acquisto di oro. Comprare ora, invece, può essere rischioso o poco produttivo!

5. Altri tipi di investimenti sicuri

Tra gli altri titoli che è possibile acquistare, per investire con un certo grado di sicurezza, vi sono anche i Pronti Contro Termine. In questo caso la banca vende al cliente dei titoli, impegnandosi a riacquistarli a scadenza ad un prezzo più alto.

Si tratta di uno strumento che ha un interesse medio, ma è bene ricordare che lo stesso viene tassato. Non espone al rischio di default, ma non può essere liquidato prima della scadenza.

Simile ai pronti contro termine è il Certificato di deposito, il quale permette di avere anche dei pagamenti rateali di interessi.

La durata è variabile dai tre ai cinque anni e le somme non possono essere rese nuovamente liquide prima della scadenza, se non a fronte del pagamento di penali.

I Certificati di deposito possono dare un rendimento a tasso fisso, variabile oppure con la formula Zero Coupon che prevede l’acquisto sottocosto e la liquidazione finale alla pari. I Certificati di deposito sono considerati investimenti sicuri, perché garantiti dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi.

6. Fondi pensione e fondi di risparmio

Tra gli investimenti sicuri vi sono sicuramente i vari fondi pensione e i fondi di risparmio.

I Fondi pensione, come dice lo stesso nome, servono a crearsi la pensione complementare. Per tale motivo godono di vantaggi fiscali sia come tassazione sui guadagni, sia come possibilità di detrazione dai redditi.

I fondi di risparmio funzionano tecnicamente come un fondo pensione, ma non godono di vantaggi fiscali. In entrambi i casi è previsto un investimenti periodico costante su un fondo comune che può essere azionario, obbligazionario o misto fra i due.

L’acquisto periodico offre dei vantaggi che consistono nell’abbassamento del rischio (anche se si sacrifica un po’ il rendimento) e questo permette di investire in titoli fortemente oscillanti, come appunto quelli azionari, in modo da sfruttarne l’andamento di lungo periodo senza soffrire dei rischi nel breve periodo.

Volendo concludere: esistono diversi modi di investire in modo sicuro e molto dipende anche da ciò che si vuole ottenere e anche dalla possibilità di poter tenere i soldi “impegnati”, a tale scopo, per un periodo più o meno lungo di tempo.

Inserisci un commento