Imparare a investire i soldi (parte prima)

Se fai una ricerca su Google utilizzando le parole imparare a investire i soldi non faticherai a trovare decine e decine di siti che, almeno dal titolo, sembrano soddisfare egregiamente questa esigenza offrendo corsi di vario genere.

Puoi intuire facilmente che, se c’è una grande offerta di corsi per imparare a investire i soldi, evidentemente c’è anche una grossa domanda, altrimenti non avrebbe senso per i vari autori creare nuovi corsi.

Ma perché la gente sente tutto questo bisogno di imparare a investire autonomamente i propri soldi?

investire senza errori

Le risposte potrebbero essere diverse, ma c’è n’é una che sicuramente è la più veritiera: perché la gente si sente sfruttata dalle banche e vuole investire da sola per migliorare le performance e aumentare i gudagni.

L’idea è di certo OTTIMA, ma il problema è che non è poi così semplice metterla in pratica.

Ho letto decine di libri ed ebook sull’argomento, visionato diversi corsi, parlato con tanti altri investitori, frequentato svariati forum e blog specialistici, e alla fine ho riscontrato SEMPRE le seguenti situazioni:

  1. Ci sono investitori professionisti che, quando cercano di insegnare qualcosa agli altri, quasi nessuno capisce niente;
  2. Ci sono poi quelli che dicono cose talmente banali che, dopo aver finito il corso, ti chiedi: “E quindi? Che caspita dovrei fare in concreto?!?!”;
  3. Ci sono autori che creano videocorsi che durano a stento un paio d’ore, facendo credere che bastano quattro stupidaggini per iniziare a investire…e il bello è che la gente ci crede veramente!
  4. Ci sono poi quelli che organizzano corsi così costosi che per frequentarli ti serve un mutuo!! Se hai tutti questi soldi, magari manco ti serve frequentare uno di questi corsi…
  5. Ci sono quelli che aprono un blog, fanno un copia/incolla di articoli che trovano qua e là per internet allo scopo di metterci dentro un sacco di pubblicità per guadagnare e che, molto spesso, non hanno la più pallida idea di quello che c’è scritto all’interno del loro stesso blog;
  6. Ci sono poi quelli che hanno un forum dove la gente va a scambiarsi consigli; non si sa però chi dà questi consigli e su quale base li elargisce (e infatti, purtroppo, molto spesso vengono dati consigli davvero assurdi!);
  7. Ci sono anche quelli che si scambiano informazioni al bar sui titoli e le azioni da comprare e qua valgono le stesse e identiche considerazioni che ho appena fatto al punto precedente

Nella seconda parte di questo articolo su come imparare a investire i soldi, esamineremo più nel dettaglio questa situazione e vedremo quali possono essere delle alternative concrete per uscire dalla confusione che spesso, purtroppo, pare regnare sovrana in questo ambito.

Intanto, se vuoi, puoi dare un’occhiata a questa utile risorsa che ti ho messo qua in basso (clicca sul banner).

Patrizio Messina

investire senza errori

2 Commenti

Inserisci un commento