Come investire 10.000 euro in modo proficuo

come-investire-10000-euro

Vuoi sapere come investire 10.000 euro in modo proficuo ma non sai che cosa fare? Leggi questo articolo e cercherò, in modo semplice, di schiarirti un po’ le idee anche se capisci poco/nulla di investimenti.

Dopo un decennio di continue crisi dei mercati, l’idea di mettere i soldi sotto al materasso, sono sicuro, sarà venuta anche a te!

Non ti preoccupare, sei in buona compagnia. Sono tantissime le persone allarmate che mi contattano perché hanno perso tutta la loro fiducia riguardo le banche e, in generale, nel settore degli investimenti.

Ti elencherò adesso i metodi più gettonati da parte dei risparmiatori italiani per investire i propri soli, indicandotene pro e contro di ognuno di essi:

=> Conto Arancio

E’ un conto di deposito gestito da ING Direct (una delle banche online più famose al mondo), che offre un buon interesse annuale a fronte di una spesa di gestione minima se non nulla.

La parte positiva di questo tipo di risparmio è che i soldi sono sempre disponibili. Tuttavia, se pur l’interesse annuo può sembrare buono a un profano, in realtà non è che sia così esaltante per un investitore che sappia un minimo il fatto suo…

Francamente il Conto Arancio lo vedo adatto a chi deve depositare del denaro in modo temporaneo, in attesa di investirli da qualche altra parte (in modo sicuramente più proficuo).

Investire senza rischi? Spunti per agire senza sbagliare!

Uno dei problemi più sentiti dagli investitori di prima esperienza è sicuramente quello su come investire senza rischi. La domanda è tutt’altro che banale e comporta una serie di decisioni da valutare attentamente.

Un risparmiatore a davanti a sé un’ampia scelta di strumenti finanziari su cui puntare, tutti con i suoi pro e i suoi contro e tutti validi in particolari situazioni e pericolosi in altre.

Ecco qui una lista degli strumenti più comunemente utilizzati:

=> Obbligazioni statali

Sono in pratica i titoli di stato come BOT (dal trimestrale agli annuali di tipo zero coupon), CTZ (biennali di tipo zero coupon), CCT (da 2 a 10 anni a tasso variabile) ed i BTP (da 2 a 30 anni a tasso fisso).

Gli interessi delle obbligazioni statali italiane si aggirano intorno al tasso d’inflazione – qualche volta inferiore per le durate più brevi e altre volte leggermente superiori per le durate superiori ai 5 anni – e quindi sono adatti alla protezione del capitale.

Non sono strumenti utili ai fini di incrementare la propria ricchezza!

Investire sicuro? E’ possibile con qualche compromesso!

In passato, durante la mia carriera di consulente finanziario, ho dovuto affrontare migliaia di volte la domanda: “Esiste un modo per investire sicuro?” .

Devi sapere che, un investimento non è MAI del tutto sicuro. Ci sono ovviamente quelli molto sicuri, ma di investimenti totalmente sicuri non ne esistono!

Gli investimenti più sicuri nel panorama italiano sono sicuramente i soliti libretti di risparmio, i buoni postali e i conti di deposito bancari. In questo caso il rischio è minimo e legato alla solidità dell’ente che li gestisce.

Inoltre, c’è anche la garanzia dello stato a copertura di un’eventuale insolvenza.

Tuttavia, il loro rendimento è veramente basso e, spesso, inferiore alla stessa inflazione! Questo significa che si possono tenere i propri soldi in questi strumenti per periodi veramente brevi, al massimo un paio d’anni. In caso contrario ti ritroverai con un capitale reale che si erode nel tempo…

Come puoi investire in argento senza fare errori?

In questi ultimi anni è diventata sempre più interessante l’opportunità di investire in argento per via di un grosso rally che lo sta coinvolgendo.

L’argento è un metallo prezioso che, fin dall’antichità, viene utilizzato come moneta di scambio insieme all’oro. Per diversi secoli è stato utilizzato, infatti, all’interno del cosiddetto sistema del bimetallismo in voga fino alla fine del XIX secolo.

Ma perché l’investimento in argento sta ritornando di moda proprio adesso, dopo circa un secolo in cui è rimasto nel dimenticatoio?

In pratica l’argento, oltre che essere un metallo prezioso (come l’oro e il platino) e quindi utilizzabile come investimento rifugio, è anche un metallo industriale molto utilizzato nel settore dell’elettronica di consumo.

Grazie al boom industriale e di consumo delle tigri asiatiche e, in particolar modo di Cina e India, il consumo di argento è aumentato in modo vertiginoso e con esso il suo prezzo. A conferma di ciò ti posso dire che in passato (se non ricordo male era il 2006) ho comprato 50 once d’argento a 8 euro a oncia, che ho successivamente rivenduto nel 2012 a circa 40 euro a oncia…

Ma come fare per investire, in modo efficace, grazie all’argento?

Esistono diversi modi per investire con questo metallo (o in qualunque altro metallo prezioso), ma molti sono sconsigliabili. Qui di seguito faccio un elenco dei metodi più utilizzati, esaminando pro e contro di ognuno di essi, in modo che tu possa farti un’idea chiara per poi agire come riterrai più opportuno per la tua attuale situazione…

Perché investire in oro e come fare

investire-in-oro

In questi ultimi anni ho notato un crescente interesse sulla tematica dell’investire in oro. Sarà per via delle crisi che abbiamo dovuto affrontare, sarà anche per il sempre presente fascino dell’oro in sé.

In ogni caso, qualunque sia il motivo, investire in oro è diventato un fenomeno di moda!

Non è che tutti sono stati sedotti dalla moda del momento ma, ovviamente, l’investimento in oro ha notevoli vantaggi, ma anche qualche svantaggio e  questo lo devi comunque tenere in considerazione.

Iniziamo a parlare dei vantaggi che comporta l’investire nell’oro:

=> Preservare il capitale
Il più grande vantaggio che si ottiene investendo in oro è sicuramente quello di preservare il proprio capitale e la propria ricchezza. Non a caso è sempre stato considerato il bene rifugio per eccellenza.

Investire è un gioco a somma zero?

investire a somma zero
Tempo fa mi è arrivata una mail che, per certi versi, posso definire “paradigmatica”. Perché? Per il semplice motivo che contiene domande e dubbi che mi vengono posti spessissimo.

…Domande e dubbi che sono indice di una visione errata, per non dire distorta, di cosa significa veramente la parola investire. Dopo averci riflettuto, ho deciso di rispondere pubblicamente a questa email (mantenendo anonimo il mittente).

Spero, in questo modo, di poter fare maggiore chiarezza su un argomento un po’ controverso e di sbloccare quelle tante persone che hanno convinzioni un po’ limitanti sul discorso della formazione personale in ambito economico e finanziario.

Ecco qui di seguito la mail con le varie questioni che mi vengono poste:

Quali sono i reali vantaggi di investire con un piano di accumulo capitale? (PAC)

Il piano di accumulo, detto anche PAC (Piano di Accumulo Capitale), è uno degli strumenti finanziari che investono in fondi comuni (oppure in fondi di fondi) in modo costante nel tempo.

Il piano di accumulo ha diverse prerogative, le quali vengono incontro alle tipiche necessità del piccolo/medio risparmiatore:

  • Bassa disponibilità di soldi
    Il risparmiatore medio, e spesso anche il piccolo investitore, utilizza molto i piani di accumulo in quanto questo gli permette di accedere a investimenti (anche speculativi) pur avendo pochi soldi a disposizione.
    Bastano anche solo 50 euro al mese per poter investire efficacemente su un PAC, anche se i risultati li vedrai più facilmente con investimenti che siano di almeno 100 euro.Questo sistema fa sì che negli anni si accumulino un bel po’ di soldi, senza doversi sacrificare a fare investimenti in unica soluzione!