Vuoi ottenere dei profitti da investitore provetto anche se hai poco tempo da dedicarci o non sai come cominciare?

“Stai per scoprire i segreti su come guadagnare dal 20% al 40% annuo sugli investimenti senza essere costretto a stare tutto il tempo incollato allo schermo del PC!”

Il primo corso di trading in azioni per chi ha poco tempo da dedicare agli investimenti e vuole diventare immediatamente operativo e, soprattutto, guadagnare bene!

Ciao,

mi chiamo Patrizio Messina e faccio il trader in azioni dal lontano 1998.

FERMO LÀ!

So cosa stai pensando: “E ma tu investi nei mercati azionari da più di vent’anni, è normale che sei in grado di guadagnare il 40% all’anno sugli investimenti, io invece…”

Ti posso assicurare che la lunga esperienza, se pur aiuta non lo nego, non c’entra nulla. Conosco centinaia di persone che investono in azioni da molto più tempo di me, eppure continuano a non ricavare il classico ragno dal buco.

Anche io, nei primi anni di questa attività guadagnavo una miseria, e spesso finivo anche per perdere i soldi investiti.

Quindi non è che è stato tutto rose e fiori.

La differenza fra me che guadagno bene e gli altri che operano a casaccio è che, a un certo punto, io mi sono accorto che stavo investendo a vanvera mentre gli altri non si sono ancora accorti di nulla!

Inizialmente, come fanno in molti, mi sono messo a leggere il materiale presente online per vedere cosa fare per migliorare la mia situazione.

Aggiungici pure il fatto che all’epoca non si trovava nulla su internet in lingua italiana e che le connessioni si effettuavano con la normale linea telefonica: si pagavano a tempo come le normali telefonate e puoi capire quanto complicato e costoso fosse cercare informazioni.

Ma la situazione oggi non è migliore di quella del passato!

Oggi il materiale in italiano si trova ovunque, solo che sono articoli di blog che vengono scopiazzati da vecchi libri americani degli anni ‘60, ‘70 e ‘80, con tecniche vecchie, trite e ritrite e per di più totalmente bruciate…

Per non parlare di tutti quelli che scopiazzano interi corsi che si procurano su piattaforme come Clicbank in cui sono venduti manualetti sensazionalistici, e spesso truffaldini, su come guadagnare cifre esorbitanti e poi li traducano alla buona in italiano e te li vendono a 9 euro oppure anche a 29 euro.

Quelli sono manualetti che servono a spennare la categoria dei gonzi americani che credono ai miracoli e alle “pillole magiche” e che purtroppo fanno proseliti anche nel nostro paese, anche se per fortuna con un tasso di successo inferiore agli USA.

Questi corsi per gonzi li riconosci immediatamente!

Sono quelli in cui si promettono guadagni tipo : “operaio precario scopre metodo per guadagnare 8000 euro al mese”, oppure “casalinga disoccupata adesso guadagna 6000 euro al mese con soli 15 minuti al giorno”, eccetera.

A corredo c’è sempre qualche immagine di un tizio seduto sul cofano di una Lamborghini con una ragazza bellissima sotto il braccio e cose simili.

In Italia ormai quasi tutti hanno tolto le immagini pacchiane di questo tipo, in quanto per fortuna nel nostro paese non c’è gente così stupida da credere veramente a queste cose, tuttavia il resto della fuffa rimane tale e quale!

Occhio, perché queste trappole per gonzi ci sono su ogni settore e le vendono sempre con la stessa tecnica. Vanno a mode e nel tempo ci sono stati i corsi truffa sulle azioni, poi sulle opzioni, sul forex, in tempi più recenti sulle opzioni binarie, eccetera.

Oppure vendono metodi infallibili per sbancare casinò, fregare il sistema, dimagrire 1 kg al giorno mangiando la bacca di qualche pianta esotica e così via. Settore che vai, gonzo che trovi…

Perché ti dico tutto questo?

Per farti capire che la rete è piena di merda a tutti i livelli e non puoi fidarti del primo che ti dà un consiglio!

Ovviamente ci stanno anche le informazioni corrette in giro, il problema è che chi scrive cose giuste in genere se ne frega di venderti un corso, o di convincerti a fare qualcosa, tanto a lui non cambia nulla.

Questo significa che non userà tecniche manipolatorie, frasi da piazzista, PNLate varie per persuaderti a comprare il suo corso, eccetera.

Non lo fa perché i professionisti del trading guadagnano dal trading e poco gli cambia guadagnare una paio di cento euro al mese in più o in meno della vendita del loro corso.

Spesso il corso lo creano solo ed esclusivamente per edonismo personale, per mettersi in mostra o per diventare famosi, ma ti assicuro che la parte economica gli frega meno di zero!

Quelli che premono sulle vendite, che usano immagini ad effetto, discorsi PNL da piazzisti e così via, sono quelli che guadagnano dalla vendita del corso e basta. Non investono in prima persona, non hanno nemmeno idea di come si fa, e l’unica cosa che li fa guadagnare un piatto di minestra è l’essere riusciti a piazzarti l’ebook a 9 euro altrimenti quel giorno si salta la cena.

Quando iniziai a cercare informazioni dai siti internet americani ho capito quasi immediatamente che circolavano un sacco di roba per gonzi e che non potevo fidarmi delle informazioni che trovavo in giro.

Sapevo che per ottenere informazioni VALIDE per risolvere i miei problemi nel trading occorreva reperirle da fonti serie e
investitori autorevoli!

Allora iniziai a frequentare i forum sull’argomento (i blog ancora neanche esistevano), dove ovviamente tutti parlavano in inglese e pure in slang, con modi di dire e parole che nelle lezioni di inglese delle scuole italiane nessuno ha mai sentito o spiegato.

Tutto questo al fine di capire chi in quei forum sapeva il fatto suo e chi invece era un semplice ciarlatano, o qualche ragazzino che fa finta di essere un investitore professionista e millanta risultati esorbitanti!

Individuati i forumer seri, ne leggevo tutti i post, i commenti, le discussioni al fine di sapere quali libri occorreva studiare per non perdere tempo e dove reperire informazioni serie e valide.

A questo punto mi sono procurato i libri che consigliavano, e anche qui non è stato rose e fiori. Non esisteva Amazon, dove ordini un libro e ti arriva a casa.

Bisognava procurarsi il codice ISBN internazionale, poi andare in una libreria seria e professionale, ordinare il libro (e ti guardavano storto quando vedevano che era straniero), pagare tutto in anticipo altrimenti mi attaccavo al tram, e aspettare anche 2 o 3 mesi per riceverlo.

Ben inteso che la libreria, visto che ormai aveva incassato i soldi, non telefonava neanche ammazzata per dirmi che il libro era arrivato. Dovevo essere io a chiamare ogni settimana e informarmi, oppure andarci dal vivo e smuoverli…

Poi, finalmente, avevo il mio tomo in inglese che dovevo studiare con matita righello e vocabolario a fianco per aiutarmi nelle traduzioni.

A pensarci ancora oggi mi vengono i brividi e non ti nascondo che è stato più faticoso della tesi di laurea sperimentale, che qualche anno dopo ho fatto per la mia laurea.

D’altro canto, o facevo così, oppure potevo continuare a investire a vanvera come facevano tutti gli altri, oppure a usare tecniche ormai superate che circolavano nei borsini di inizio millennio.

Ma non è tutto!

Dopo aver selezionato il metodo giusto per investire in azioni occorreva stabilirne i parametri di investimento.

Infatti, il metodo può essere utilizzato per investimenti di breve, medio, o lungo periodo. Il metodo può prevedere uno o più sistemi di controllo e così via. Ognuna di queste possibilità comporta il settare il sistema per funzionare al meglio.

Alla fine, per fartela breve, solo nell’estate del 2004 sono riuscito a mettere a punto il mio sistema di trading che mi ha fatto guadagnare costantemente tutti gli anni e ridotto al minimo le perdite!

In cosa consiste il mio sistema di trading?

I sistemi di trading si suddividono in due grosse categorie:

  1. Quelli che utilizzano l’analisi tecnica
  2. Quelli che utilizzano l’analisi fondamentale

L’analisi tecnica si utilizza quando si vuol investire nei mercati e quindi si deve capire se il mercato, nell’immediato futuro, andrà al rialzo, al ribasso, oppure in un lungo trend laterale.

L’analisi fondamentale si utilizza quando si vuole investire forte in una singola azienda o su una singola nazione e quindi se ne studiano i fondamentali, i bilanci, e i dati di produzione per cercare di capire se in un futuro di lungo periodo essa andrà meglio o peggio di come va adesso, oppure se si impantanerà in una lunga stagnazione.

Siccome non sono Gerge Soros e non ho interesse a effettuare attacchi speculativi contro una nazione, né mi posso permettere di fare la scalata alla FIAT, il sistema di investimento non si basa sull’analisi fondamentale ma sulla più facile da capire analisi tecnica.

Tuttavia, l’analisi tecnica si suddivide in due grosse branche:

  1. Quella che prevede lo studio dei tracciati dei grafici al fine di capire quale possa essere la direzione futura.
  2. Quella che analizza il passato e il presente per capire a che punto del ciclo economico siamo oggi, così da intuire quali fasi arriveranno nei giorni o mesi successivi!

Il mio metodo utilizza questa seconda tecnica e per tale motivo si chiama analisi ciclica.

“Fico questo nome, ma in cosa consiste
l’analisi ciclica?”

Il tutto è molto semplice!

Le azioni salgono e scendono, come probabilmente ti sarai accorto tu stesso guardando un qualsiasi grafico di Borsa.

Ogni volta che salgono e riscendono compiono un ciclo. Questo ciclo di Borsa può essere su base annuale, trimestrale, mensile, giornaliera, oppure pluriennale.

Esistono in realtà infiniti cicli di Borsa di diverse dimensioni che si presentano contemporaneamente e che fanno salire e scendere le azioni.

L’insieme di tutti questi cicli formano il tracciato grafico finale.

Quello che il mio sistema di trading prevede, è quello di scegliere il tipo di ciclo che si vuole seguire (ad esempio il trimestrale), impostare i parametri più adatti ad evidenziare questo tipo di ciclo, e cavalcarlo per sfruttarne i rialzi e i ribassi!

In pratica è un po’ come prevedere le temperature atmosferiche in base alla stagione dell’anno.

Le stagioni sono sempre le solite 4 e si susseguono sempre nello stesso ordine. Dopo ogni inverno c’è una primavera, dopo ogni primavera un’estate e così via.

Fra un inverno e il successivo si passa sempre da un massimo stagionale che si presenta in estate.

Devi fare molto sforzo per individuare in quale periodo dell’anno ci saranno le temperature più basse e in quale periodo, invece, si presenteranno quelle più alte?

Ovviamente non fai fatica, la sanno tutti la risposta!

Nei cicli di Borsa è tale e quale: dopo un minimo di Borsa si andrà verso un massimo passando da una fare intermedia e viceversa.

Si ok, ma se è così facile guadagnare in Borsa, com’è che tutti i trader non arricchiscono?

Perché con rendimenti nell’ordine del 40% annuo non si può arricchire, è una questione di grandezze, mi spiego meglio:

L’anno scorso ho utilizzato per investire 30.000 euro, ci siamo?

A fine anno ho guadagnato circa il 37% dagli investimenti, in pratica poco più di 11.000 euro.

Togli il 26% di tasse che si pappa lo Stato con il capital gain e rimangono circa 8.120 euro.

Pensi che io possa aver svoltato con 8.000 euro?

I soldi che si guadagnano con il trading finiscono a pagare le spese correnti come le bollette, l’assicurazione dell’auto, eccetera. Solo un quarto di questi li sommo all’investimento dell’anno successivo!

Certo è che se avessi potuto disporre di un milione di euro avrei potuto guadagnare quasi 280.000 euro al netto delle tasse…

Il tutto dipende da quanti soldi disponi per investire: per guadagnare i milioni di euro servono i milioni di euro, per guadagnare i miliardi occorrono i miliardi.

Non esiste che si investono 1.000 euro e si guadagnino in un anno 100.000 euro…

Se vuoi credere che questo sia possibile allora ti consiglio ti comprare uno di quegli ebook a 9 euro per gonzi di cui parlavo all’inizio di questa pagina.

“Ma, non saprei, pensavo che imparando ad investire potessi dare una svolta alla mia vita.
A questo punto manco so se mi conviene iniziare ad investire!”

Se per dare una svolta alla tua vita intendi che oggi sei un operaio che guadagna 1.000 euro al mese e fra un anno giri in Ferrari, allora è meglio che lasci perdere!

Se invece il tuo intento è migliorare le tue condizioni di vita, allora sei nel posto giusto e investire in azioni è la scelta migliore.

Ti faccio un esempio, seguimi.

Quando ho iniziato l’attività di trading avevo a disposizione 5 milioni di lire, circa 2 mesi del mio stipendio come tecnico del settore IT.

Nei primi anni di trading, come ho detto poc’anzi, investivo a vanvera e quindi guadagnavo poco. Quel poco, tra l’altro, l’ho reinvestito quasi tutto in libri per imparare a investire in modo serio.

Dal 2004 circa ho iniziato effettivamente a guadagnare tra il 20% ed il 40% di quanto investito.

Bene, mettiamo caso che oggi io fossi ancora un dipendente. I miei ex colleghi oggi guadagnano circa 1.400/1.500 euro al mese, quindi anche io avrei guadagnato questa cifra.

I miei investimenti sarebbero andati allo stesso modo anche se io fossi rimasto a fare il dipendente. Oggi avrei questi 30.000 euro e l’anno scorso avrei guadagnato 8.000 euro.

Di questi 8.000 euro, 2.000 euro li sommo ai 30.000 dell’anno prima in modo da far aumentare i capitali da investire nel tempo, ma gli altri 6.000 euro sono i soldi che avrei potuto disporre per fare le mie spese correnti. Ci siamo?

Bene, 6.000 euro netti in un anno significa avere in tasca 500 euro al mese in più!

In pratica avrei avuto un reddito di 2.000 euro al mese contro i 1.500 euro dei miei colleghi di pari grado…

Pensi che avrei avuto lo stesso tenore di vita dei miei colleghi?

Per dirla terra terra: se i miei colleghi girano in Fiat Punto, magari io potevo girare in VW golf; Se loro possono andare a mare per una settimana a Riccione, io magari mi potevo permettere di fare una crociera di una settimana, e così via.

E questo divario sarebbe via via aumentato nel tempo!

Infatti, molto probabilmente fra 5/6 anni i soldi che avrò da investire saranno 40/45.000 euro e di conseguenza anche i guadagni non saranno “solo” di 8.000 euro netti in un anno, ma di 11/12.000 euro…

Tolti il solito quarto da reinvestire, significa che avrei disponibile altri 750 euro al mese in più.

Dopo altri 5/6 anni il mio reddito sarebbe già doppio rispetto a quello degli altri, e così via.

Poi nulla toglie che uno a un certo punto non compra un appartamento, con i ricavi del trading, e poi lo affitta per diversificare le entrate e così via.

Pensa a queste situazioni:

  • Il tuo partner
    Cosa penserebbe tua moglie (ad esempio), se fra qualche anno potessi disporre di 500 euro al mese di reddito in più rispetto a tutti i tuoi colleghi, che spesso sono anche amici che si frequentano?
    Non pensi che gli farebbe piacere se la portassi in crociera o gli comprassi il Bimby senza stare lì a contare i fagioli per vedere se te lo puoi permettere?
  • E i tuoi figli
    Non pensi che anche loro sarebbero felici di vivere in una famiglia con un reddito un po’ più alto?
    Un reddito che magari gli permetta di potersi comprare il motorino, oppure di andare in vacanza all’estero con i colleghi di Università o con gli amici.
  • E ai parenti ci hai pensato?
    L’avere più soldi ti permetterà di essere più rispettato in famiglia. So che è brutto dirlo, ma in ogni casa che sono entrato, e sono entrato in un sacco di case visto che per anni ho fatto il consulente finanziario, il figlio preferito è sempre quello che guadagna di più, il nonno più voluto bene dai nipoti è quello che fa i regali più belli, e così via…
  • E gli amici e i conoscenti?
    Pensa a ciò che penseranno quando vedranno che puoi comprarti cose più belle, di andare in vacanza in posti più fighi, di vestirti meglio e così via.
    Certo, molti ti sparleranno alle spalle per invidia, come fanno sempre i poveri nei confronti dei ricchi… Ma come si dice dalle mie parti: “Meglio provocare invidia che pietà!”.

Ovvio che io ho fatto un esempio numerico, partendo da quello che era il mio reddito da dipendente nei primi anni duemila. All’epoca era già tanto che avessi accumulato 5 milioni di lire per iniziare a investire dopo 6 mesi che lavoravo.

Certo che se tu parti già da una situazione migliore e puoi iniziare a investire da subito 30 o 40 mila euro, non ti occorreranno 10/12 anni per incrementare il tuo reddito di 500 euro al mese ma lo puoi fare già al primo anno…

Devi in pratica rapportare ciò che ho detto alla tua situazione attuale e a quanti soldi puoi dedicare agli investimenti!

Che cosa prevede il mio sistema di trading?

Ho perfezionato il sistema per far sì che, anche se ti stai cimentando nel mondo degli investimenti in Borsa per la prima volta, non avrai nessun problema a seguire i passi e a investire con profitto.

  • Capire le basi della teoria dei cicli
  • Imparare a leggere i vari tipi di grafici di Borsa
  • Utilizzare i soli indicatori che ti saranno veramente utili
  • Come individuare in modo efficace i cicli di Borsa e in che fase siamo del ciclo
  • Il metodo Sperandeo e come applicarlo ai cicli di Borsa
  • Come impostare tutto il Trading System
  • Utilizzare il giusto Money Management per sviluppare il tuo reddito nel tempo

Trading da zero

Il corso in 7 passi per imparare a investire con profitti che vanno dal 20% al 40% annui anche se hai poco tempo a disposizione!

Un video-corso RESO IL PIU’ BREVE POSSIBILE togliendo tutti i fronzoli e concentrandomi solo sulle cose veramente importanti per farti investire con profitto + DUE REGALI molto utili!

Ma vediamo in dettaglio cosa contiene il corso

1 – La teoria dei clicli (Video)

  • Come si individua un ciclo?
  • Cicli inferiori e cicli superiori
  • Come un ciclo superiore influenza un ciclo inferiore
  • Quali sono i cicli migliori per investire?

2 – I grafici di Borsa (Video)

  • I grafici lineari
  • I grafici a barre
  • I grafici a candela
  • Quale grafico è meglio utilizzare e perché

3 – Indicatori utili (Video)

  • Qual è l’unico vero indicatore che ti serve?
  • Come impostarli al meglio per ottenere informazioni valide
  • Come si leggono in modo corretto le informazioni che forniscono gli indicatori

4 – Cicli e fasi del ciclo (Video)

  • Come individuare i cicli migliori e profittevoli
  • Come individuare le svolte del mercato
  • Come individuare falsi segnali
  • Le fasi di accumulo e distribuzione

5 – Il metodo Sperandeo (Video)

  • In che cosa consiste il metodo Sperandeo?
  • Come si applica il metodo
  • Come si può fondere il metodo con la teoria dei cicli

6 – Trading System (Video)

  • Scegliere l’arco temporale più adatto
  • Settare gli indicatori per mettere in evidenza i cicli giusti
  • Ottenere i punti chiave in cui operare

7 – Money Management (Video)

  • La diversificazione temporale
  • Investimenti pensionistici, investimenti posizionali, investimento cassettista e risparmio
  • La diversificazione classica

Ed eccoti altri 2 contenuti che ti do in regalo!

Regole ed aforismi della Borsa (Video)

Cosa sono è perché è fondamentali tenerli sempre a mente se si vuole operare con successo nei mercati azionari!

Manuale riepilogativo (PDF)

Tieni tutto a portata di mano grazie a questo ebook in PDF che ti permetterà di consultare il metodo, in modo rapido e veloce, ogni qual volta ti dovesse venire un dubbio su cosa è meglio fare in una determinata situazione!

 

Quanto saresti disposto a pagare per ottenere tutte queste informazioni?

Facciamo il conto di quanto vale!

Ti sembrano Tanti? Attenzione: tu ora pagherai molto di meno!

Non sono assolutamente tanti soldi! Tuttavia, ma solo per oggi in offerta speciale te lo voglio passare a soli 147 euro!

Purtroppo non posso passartelo a meno di 147 euro, perché andresti contro il tuo stesso interesse…

Non ci credi?

Questo metodo che ho chiamato “Trading da zero” non è il primo sistema che metto a punto per guadagnare con le azioni.

Già in passato ne avevo creato un altro che poi ho deciso di vendere mediante un editore di ebook. Tutto è andato bene fino a quando, un giorno, decise di sbragare i prezzi!

Dai 99 euro pattuiti all’inizio come prezzo di vendita, il corso fu ripetutamente scontato fino ad arrivare a soli 9 euro a copia.

A me in realtà non fregava molto del prezzo a cui lo vendevano, avevo anche firmato una liberatoria che gli permetteva di vendere al prezzo che ritenevano più opportuno.

Tuttavia, non appena abbassarono il prezzo a quella cifra ridicola il corso fece un prevedibile boom di vendite che apparentemente mi ha fatto guadagnare un bel po’ di quattrini, solo che il metodo si è totalmente bruciato!

Visto che la gente lo comprava per 2 spicci ha iniziato a duplicarlo e a passarlo ad amici e parenti, molti lo condivisero su Emule e alcuni tizi decisero addirittura di trasformarlo in video e pubblicarlo su YouTube…

Appena il metodo è diventato di pubblico dominio, gli squali della finanza hanno potuto prendere le loro contromosse e il metodo ha smesso quasi del tutto di funzionare.

La gente che aveva comprato il corso al prezzo normale e che prima gli funzionava benissimo si è incazzata con me, quelli che lo hanno comprato a pochi spicci non gli è mai funzionato, e io ho perso anni di lavoro che mi erano serviti per metterlo a punto!

Ho impiegato 3 anni per ricreare un secondo metodo, quello che oggi ti propongo con “Trading da Zero”.

2 anni per mettere a punto il nuovo Trading System e un intero anno di test con soldi veri.

Oggi, dopo anni che i miei lettori mi chiedono in privato un corso su come investire in Borsa, ho deciso di fare un secondo tentativo. Vendo il sistema che utilizzo io stesso ma lo vendo volutamente a un prezzo GIUSTO, per far sì che se ne vendano poche copie.

So benissimo che vendendolo a un prezzo più basso ne venderei molti di più e guadagnerei molto di più, ma a me non frega guadagnare molto di più, vendo questo corso più che altro per ego personale…

Il prezzo più alto e la fiducia che ripongo in te, sul fatto che tu non condividerai il corso con gli altri, sarà la garanzia del fatto che il metodo continuerà a funzionare. 

Quindi il prezzo lo fisso in offerta a 147 euro

Non chiedo di più perché so che molti non possono spendere migliaia di euro per un corso, specie con i tempi che corrono. E non posso chiedere di meno, altrimenti il sistema si diffonde troppo e si brucia. Chiedo il giusto, il quanto basta a creare un filtro che tenga fuori i perditempo patentati ma che non frena nessuno seriamente intenzionato. …Perché ce la dobbiamo raccontare giusta: chi non può permettersi di spendere 147 euro è evidente che non ha soldi per fare investimenti e quindi non se ne fa nulla del corso! Ma attenzione!

Appena finisce l’offerta il corso sarà venduto al prezzo standard di 197 euro!

E anche dopo, se riconosco che ho raggiunto il numero massimo di copie che mi prefisso di far circolare il prezzo sarà ritoccato al rialzo!

Quindi, non ci stare troppo su a pensare, perché domani potrebbe anche non essere più in vendita, oppure potrei decidere di aumentarne molto il prezzo se vedo che si vende troppo facilmente!

So cosa stai pensando.

E ma non so, ci devo pensare…”

Quello che hai è il cosiddetto blocco psicologico di acquisto.

D’altro canto è comprensibile, non si spendono a cuor leggero 147 euro.

Ma sai qual è la tua vera paura? So qual è perché anche io la provo quando valuto se comprare o meno un corso online o qualunque altra cosa.

Non è, eventualmente, perdere i 147 euro il problema, è come ti giudicheranno gli altri se sapranno che hai comprato un corso per investire in azioni!

In genere le opinioni che ci preoccupano di più sono sempre quelle del partner, dei nostri figli, dei parenti, degli amici e dei conoscenti.

Benché, secondo me, è una paura ridicola, in quanto voler imparare a fare qualcosa lo trovo sempre un atto nobile e che tutti dovrebbero fare e in tutti i campi, calcola che se vuoi puoi anche non dirglielo!

Siccome lo so che molte mogli, ad esempio, controllano la posta del marito (e viceversa), e magari poi ti rinfacciano la spesa o il fatto che per te ti sei speso 147 euro ma a lei/lui non hai fatto comprare le scarpe nuove, ho fatto in modo tale che puoi mantenere questo corso segreto.

Hai capito bene!

Se vuoi puoi non far sapere a nessuno che stai studiando questo corso. Ho infatti inserito tutti i video in una piattaforma in cui potrai accedere con una password e li potrai visionare ovunque vuoi nel mondo.

Non ti arriverà niente a casa, nessun libro, nessun dvd, niente di niente in formato solido con cui i tuoi figli o il tuo coniuge potranno “anticiparti”.

Se glielo vuoi dire ok, se preferisci tenerlo segreto lo puoi fare.

Quando agli inizi del mio percorso come investitore ho iniziato a studiare la Borsa e gli investimenti, quelli dei corsi ordinati in lingua inglese che ho citato all’inizio di questa pagina, non lo dissi a nessuno!

Non lo dissi a nessuno perché sapevo benissimo che gli altri non avrebbero capito. Sapevo che la gente intorno a me era mediamente ignorante e che avrebbero ridicolizzato le mie scelte.

Quindi, siccome non mi piace difendere le mie scelte davanti a gente che argomenta le sue idee sparando luoghi comuni a raffica, scelsi di studiare la materia senza dire niente a nessuno.

Ovvio che a un certo punto si sono accorti che ne sapevo troppo. Questo perché quando discutevamo di investimenti le mie previsioni si verificavano quasi sempre, mentre le loro erano soluzioni del tutto casuali.

Quindi, indovina oggi, indovina domani, a un certo punto qualcuno mi ha domandato a bruciapelo come facevo ad indovinare sempre il movimento futuro del mercato.

Inizialmente facevo lo gnorri e dicevo che secondo me succederà questo o quello, come facevano loro d’altro canto, con la differenza che io ci prendevo.

Poi però, a un certo punto, ho dovuto ammettere che avevo studiato la materia anche perché iniziarono a pensare che io fossi ammanicato con qualche potere forte e sapevo cose che gli altri non sapevano…

Quindi calcola che, se visioni il mio corso, alla fine imparerai a fare le previsioni sugli andamenti della Borsa e, se lo tieni segreto, inizieranno a pensare che hai agganci in settori importanti e cose simili.

Certo, puoi anche non dare consigli a nessuno e far finta che non ne capisci nulla di Borsa.

Molti lo fanno, specie quelli che sono cresciuti in ambienti in cui si parla male delle Banche e delle persone ricche.

Il problema è che se inizi a guadagnare e il tuo tenore di vita si alza con il passare del tempo, i tuoi colleghi a un certo punto inizieranno a pensare che hai ereditato, oppure che guadagni soldi al nero o altre malignità.

Ma d’altro canto, chi se ne frega?

Non è che siccome uno conosce molti sfigati deve per forza essere sfigato come loro!

E’ una loro scelta non fare nulla per migliorare, come invece è una tua scelta voler imparare e guadagnare di più.

“Ma io non ho i soldi per comprare questo corso, è troppo caro!”

Balle!

Se sei giunto a leggere fino a qui è perché sei interessato a investire. Se sei interessato a investire non saranno di certo una cifra ridicola come 147 euro a fermarti.

So che 147 euro in tempo di crisi sono bei soldi, e ho anche spiegato il motivo per cui ho fissato questo prezzo.

Ma siamo sinceri: che cosa ci potrai mai comprare di così interessante con 147 euro?

Non sono soldi sufficienti ad andare in vacanza, non ci puoi comprare niente di importante, al più ci fai una volta o due la spesa…

Se poi è vero che per te questi soldi sono un problema, allora sei nel posto sbagliato, perché sicuramente non hai neanche i soldi per investire!

D’altro canto, che alternative hai?

Non è una battuta, che alternative hai a questo corso?

Vediamole assieme:

Corsi in aula

Se già ti fai un cruccio a spendere 147 euro, figuriamoci quando inizieranno a chiederti 2/3.000 euro per un corso in aula!

Tra l’altro i corsi in aula sono difficili da seguire. Non puoi rivedere il video se non hai capito e passi l’intero tempo a scrivere in un quaderno come un forsennato.

Io ne ho fatti di corsi in aula e se non sei già molto preparato nel settore sono anche difficili da seguire.

Inoltre questi corsi durano diversi giorni e ti costringono anche a spendere soldi per il soggiorno, per andarci, eccetera.

Prendi una laurea in economia

Potrebbe sembrare un’ottima idea.

Basta avere molti anni a disposizione e la capacità di prendere una laurea. Io l’ho fatto e ne ho presa una in economia e management.

Sai qual è la verità?

Nessuna materia all’università ti spiega come investire i soldi!

Ho studiato diritto, ragioneria, organizzazione aziendale, scienze bancarie, eccetera. Peccato che in nessuna di queste materie ti spiegano come investire il denaro e farlo fruttare…

Infatti chi impara a investire non lo fa con la semplice laurea in economia, ma va a studiare all’estero uno dei master appositi che in genere si tengono nelle università come Harvard o la London Business School.

Se te lo puoi permettere e sei in grado di farlo, vacci pure.

Compri un manualetto economico o ti informi in rete

Ho già detto all’inizio di questa pagina perché queste sono soluzioni stupide e inutili.

Tuttavia, se vuoi, puoi anche provare a comprare questi ebook a 9 euro oppure seguire i consigli gratuiti e “spassionati” che trovi nella rete.

In fin dei conti stiamo parlando dei tuoi soldi e sei libero di seguire i consigli di chi ti pare!

Ti fidi di un consulente e della tua Banca

Puoi tranquillamente far gestire i tuoi soldi alla tua Banca.

Si sa che sono bravi a gestire denaro e che non li perdono mai!

Lo sanno anche i correntisti di Banca Etruria, quelli che hanno investito nei bond argentini, nelle obbligazioni della Parmalat, nelle azioni della Enron e in tutti quei titoli che i consulenti finanziari pompavano di volta in volta per far fare alla gente dei buoni guadagni…

Chiedi consigli a tuo cugino o all’amico che se ne intende

Questa è un classico!

In tutte le parentele e le cerchie di amicizie c’è sempre uno che si ritaglia una fama come il tizio che se ne intende di un determinato argomento.

Non ci sarebbe nulla di male, se fosse vero…

Il problema è che nel 99% dei casi questo NON è vero ma solo una legenda metropolitana.

Ho conosciuto cugini che se ne intendono di medicina, ma non lavorano nel settore sanitario (manco per fare il barelliere).

Cugini che se ne intendono di computer, ma non hanno mai studiato informatica ne lavorato coi computer.

Cugini che si intendono di sport ed alimentazione ma non si sa perché non sono ne in forma ne praticano o hanno praticato uno sport nemmeno a livello amatoriale.

Cugini che se ne intendono di donne e sono grandi seduttori ma che vanno avanti a seghe o a viaggi della speranza in Romania e a Cuba.

E ovviamente, cugini che se ne intendono di investimenti ma che girano sempre in panda a metano e lavorano come muli per tirare a campare grazie agli straordinari!

Chiedi pure consigli a loro.

Guarda, mi fermo qua perché con le altre alternative scendiamo veramente nel ridicolo o nella truffa e non mi va nemmeno di citarli.

Se invece vuoi fare le cose seriamente

P.S. – “Trading da Zero” rende semplice ottenere risultati: scoprirai come investire bene senza perdere tempo, denaro ed energie. Questo corso non viene venduto altrove, lo trovi solo su questo sito. Clicca qui per acquistare ora!
 
P.S. 2 – Non occorrono “requisiti speciali” per utilizzare “Trading da Zero” con successo. Anzi, resterai stupito dal vedere quanto è facile, grazie a questo corso, investire e guadagnare con le azioni. Clicca qui per acquistare ora!
 
P.S. 3 – Dopo che avrai cliccato sul pulsante “Aggiungi al carrello”, o su uno dei link di acquisto, apparirà la pagina d’ordine dove potrai registrarti ed acquistare in completa sicurezza. Qualora hai già acquistato un altro corso presso questo sito internet, allora il sistema ti chiederà di loggarti e poi potrai procedere all’acquisto. E’ semplicissimo!
La transazione è sicura perché gestita da PayPal il metodo di pagamento online più sicuro, semplice e veloce al mondo (utilizzato da milioni di persone anche su eBay!).
 
Ti ricordo che questo prodotto sarà disponibile subito dopo averlo acquistato. Otterrai immediatamente le chiavi di accesso alla piattaforma e potrai consultarlo immediatamente sia da computer che da dispositivo mobile (smartphone o tablet), oppure anche tramite le smart TV. Non devi attendere la spedizione! Clicca qui per acquistare ora!

On this website we use first or third-party tools that store small files (<i>cookie</i>) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (<i>technical cookies</i>), to generate navigation usage reports (<i>statistics cookies</i>) and to suitable advertise our services/products (<i>profiling cookies</i>). We can directly use technical cookies, but <u>you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies</u>. <b>Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience</b>.